Coppia “Rosso Einstein” a 29mila anni luce

Un effetto previsto da Albert Einstein è stato chiaramente identificato in un sistema binario a circa 29mila anni luce dalla Terra. Si tratta del redshift gravitazionale, una conseguenza della teoria della relatività generale, grazie alla quale la lunghezza d’onda della luce viene spostata verso colori più rossi a causa della gravità. Utilizzando il telescopio spaziale a…

Read Now

CINQUANTA NUOVI ESOPIANETI SCOPERTI GRAZIE ALL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Warwick ha dichiarato che, grazie ad un nuovo algoritmo di apprendimento automatico progettato dai medesimi, è stato possibile estrapolare e confermare l’esistenza di 50 nuovi pianeti partendo da migliaia di pianeti candidati. I pianeti confermati hanno varie dimensioni, da quella di Nettuno fino a quelli più piccoli della Terra,…

Read Now

Un buco nero mostruoso nell’universo primordiale

Grazie all’Osservatorio Gemini e al Cerro Tololo Inter-American Observatory (Ctio) – programmi del Noirlab (National Optical-Infrared Astronomy Research Laboratory) della National Science Foundation – gli astronomi hanno scoperto il secondo quasar più lontano di sempre. Si tratta inoltre del primo quasar a ricevere un nome indigeno hawaiano, Pōniuāʻena, in onore del fatto che gli osservatori principali di questi Quasar si trovano a Maunakea nelle Hawaii. Nel…

Read Now

SEI MILIARDI NELLA NOSTRA GALASSIA…

Per essere considerato simile alla Terra, un pianeta deve essere roccioso, all’incirca delle dimensioni della Terra e in orbita attorno a stelle simili al Sole (stella di tipo “G”). Deve anche orbitare nelle zone abitabili della sua stella – la gamma di distanze da una stella dove un pianeta roccioso potrebbe ospitare acqua liquida, e potenzialmente…

Read Now

CHI VIVRA’… VEDRA’ UNA NUOVA STELLA LUMINOSISSIMA

Attualmente, la debole stella V Sagittae, V Sge, nella costellazione del Sagitta, è appena visibile, anche nei telescopi di medie dimensioni. Tuttavia, intorno all’anno 2083, questa stella innocente esploderà, diventando luminosa come Sirio, la stella più luminosa visibile nel cielo notturno. Durante questo periodo di eruzione, V Sge sarà la stella più luminosa della Via Lattea. Questa previsione…

Read Now

Telescopio Tmt: si procede con la costruzione

Bloccato da un lungo contenzioso, il Thirty Meter Telescope inizia finalente ad essere costruito sul vulcano Mauna Kea, accanto agli altri telescopi dell’omonimo osservatorio. Con un costo stimato attorno a 1.4 miliardi di dollari, sarà l’unico delle sue dimensioni nell’emisfero nord.  Il gigantesco strumento sarà dotato di uno specchio primario da 30 metri, costituito da 492 segmenti…

Read Now

Origine degli elementi pesanti: nuova teoria

La proprietà meno nobile della pietra filosofale, secondo gli alchimisti, era la trasmutazione del “vile metallo” in oro. Oggi, gli astrofisici vanno alla ricerca di quale fenomeno (o insieme di fenomeni) abbia prodotto tutto l’oro presentefale nel cosmo, così come l’origine di tutti gli elementi chimici più pesanti del ferro. Quegli elementi, cioè, che non vengono…

Read Now