I primi dati metereologici per Marte inviati da Jezero

L’atmosfera di Marte è molto sottile: essa infatti risulta composta principalmente da anidride carbonica (95%), azoto (3%) e argon (1,6%) e contiene tracce di ossigeno, acqua e metano. Anche la pressione atmosferica del Pianeta Rosso è molto bassa, come pure le temperature. Sebbene non vi sia acqua sulla sua superficie, ci sono aree con ghiaccio ai poli…

Read Now

Quando Mercurio si traveste da cometa

Il Pianeta Mercurio ha evidenziato di possedere una “Coda”, lunga oltre 2,5 milioni di chilometri, dovuta alla presenza di atomi di sodio nell’atmosfera del pianeta, quando questi vengono liberati ed eccitati dall’intensa radiazione solare. Questo fenomeno è stato immortalato in un eccezionale scatto fotografico, dall’astrofotografo italiano Andrea Alessandrini – Laureato in ingegneria aerospaziale e appassionato…

Read Now

LA PANDEMIA DEL COVID 19 RIMARRA’ INCISA NEI GHIACCIAI

La pandemia del coronavirus sarà ricordata per decenni attraverso libri di storia, narrazioni orali e tantissime altre tipologie di testimonianze. Anche i ghiacciai dell’Himalaya, delle Alpi, della Patagonia e di altre regioni potranno testimoniare la storia di questo periodo.  Infatti i cambiamenti atmosferici causati dal lockdown mondiale imposto per fronteggiare il dilagarsi del COVID-19 sono stati naturalmente registrati nel ghiaccio dei…

Read Now

ARRIVA LA COMETA SWAN: una luce di buon auspicio visibile ANCHE ad OCCHIO NUDO

Ne avevamo già parlato tempo fa di questa cometa, scoperta per puro caso dall’astronomo Michael Mattiazzo  attraverso lo strumento Swan (Solar Wind Anisotropies). Si tratta di un telescopio progettato per osservare la presenza di idrogeno all’interno del Sistema Solare che ha dato il nome alla cometa. SWAN (C/2020 F8) è visibile nel mese di maggio 2020 e d è…

Read Now

Svelato il mistero della calda atmosfera di Saturno

Gli strati superiori delle atmosfere dei Pianeti giganti gassosi – Saturno, Giove, Urano e Nettuno – sono calde, proprio come quelli della Terra. Ma a differenza della Terra, il Sole è troppo lontano da questi pianeti esterni per spiegare le alte temperature che in essi si registrano, e la fonte del loro calore è sempre…

Read Now

IL MIGLIOR MODO PER RIDURRE L’EFFETTO SERRA? PIANTARE MILIARDI DI ALBERI

l modo più efficace per combattere il riscaldamento globale è piantare molti alberi, perchè c’è abbastanza spazio sulla Terra, dicono gli scienziati svizzeri che hanno realizzato lo studio. Anche con le città e i terreni agricoli esistenti, c’è abbastanza spazio per i nuovi alberi, così da coprire 9 milioni di chilometri quadrati di superficie terrestre.  Lo…

Read Now