SULLA ISS ARRIVA UN HOTEL PER ROBOT

Gli aiutanti robot stanno diventando un elemento sempre più importante a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. È qui che sono stati testati e validati per operazioni spaziali robot come  Robonaut , CIMON , FEDOR , Cnadarm2 , Dextre e CIMON 2 (che è attualmente in viaggio verso la ISS ). Negli ultimi anni, anche i localizzatori di perdite esterne robotizzati (RELL) hanno dimostrato il loro valore conducendo attività extra-veicolari (EVA) e trovando perdite. Sfortunatamente, inviare questi robot all’esterno della ISS per svolgere i loro compiti è un processo lungo e complicato. Per questo motivo, la NASA ha creato una nuova unità abitativa chiamata Robotic Tool Stowage (RiTS). Sviluppato dalla Divisione progetti di manutenzione satellitare, presso il Goddard Space Flight Center della NASA (con il supporto del Johnson Space Center), questo “robot hotel” è stato il 5 dicembre 2019 per essere integrato con la stazione.

I primi residenti delle RiT saranno due ulteriori localizzatori di perdite esterne robotizzate (RELL) , che sono macchine che utilizzano spettrometri di massa per “fiutare” la presenza di gas che potrebbero fuoriuscire dalla ISS. Due unità RELL sono già a bordo della ISS in questo momento, la prima delle quali è stata inviata nel 2015 e ha rilevato con successo due perdite dal suo arrivo. 

Fonte: Luigi Bignami