Su Sky Arte e Now Tv è disponibile Space Beyond, il documentario sulla missione di Luca Parmitano

Dopo essere stato trasmesso in anteprima sabato 28 Novembre 2020 su Sky Arte e in streaming su Now Tv – sui medesimi canali è ora disponibile per un semestre Space Beyond: un eccezionale film/documentario dedicato alla missione spaziale Esa “Beyond” dell’Astronauta Luca Parmitano, colonnello pilota sperimentatore dell’Aeronautica militare e primo comandante italiano della Stazione spaziale internazionale.

Si tratta di una sorta di diario di bordo in cui, per 84 minuti, Parmitano ci porta con lui sulla base orbitante, mostrandoci come si lavora in orbita con l’obiettivo di garantire un futuro migliore per l’umanità.

Realizzato con il patrocinio delle agenzie spaziali italiana ed europea, dell’Ambasciata italiana a Berlino e con il supporto tecnico di Nasa, Roscosmos e di Ibm, il documentario è stato scritto e diretto dal regista messinese Francesco Cannavà.

Prodotto da Skylight Italia, Beagle Media, 8RoadFilm e LattePlus Berlin Film Production, Space Beyond punta verso una intersezione tra cinema sperimentale e divulgazione scientifica.

 In questo film i protagonisti non sono gli astronauti ma è lo Spazio e le sperimentazioni che si testano. Si parla di una missione nello Spazio, descrivendo in tutte le sfaccettature possibili ciò che lo Spazio può offrire. Lo stesso nome ‘Space Beyond’ vuol dire che ci si spinge ben al di là dell’Iss e dell’orbita bassa terrestre, fino al confine di quello è il limite che l’uomo si prefigge di scegliere nella veste di scienziato ed esploratore e nel momento in cui lo si sceglie si definisce un obiettivo da superare, realizzando tutti i mezzi necessari per vincere la sfida.

Nel film, oltre a Luca Parmitano, ci sono le testimonianze di molti colleghi dell’astronauta, a partire dal numero 1 dell’Esa, Jan Woerner e dal capo degli astronauti europei, Frank De Winne. Tanti i temi trattati, dalle “missioni extraveicolari” record per la riparazione dell’Ams-02, alla robotica, alla salvaguardia del pianeta.

Fonte: Askanews/Wired.it

Facebooktwitterlinkedin