Otto Paesi sottoscrivono il nuovo programma di esplorazione lunare Gateway ma manca la Russia

Otto Paesi – Australia, Canada, Giappone, Lussemburgo, Italia, Emirati Arabi Uniti e Regno Unito – si sono uniti agli Stati Uniti per firmare gli accordi per partecipare al programma di esplorazione lunare di Artemis, ossia una stazione spaziale in orbita attorno alla Luna che si chiamerà Gateway.

 I rappresentanti di tutte le otto nazioni hanno firmato i documenti in una cerimonia virtuale. “Fondamentalmente, gli accordi mirano a evitare conflitti, trasparenza, registrazione pubblica, attività che non creano conflitti”, ha detto alla cerimonia Jim Bridenstine, amministratore della NASA. “Questi sono i principi che preserveranno la pace”.

Sembra improbabile che la Russia partecipi al programma della stazione spaziale in orbita attorno alla Luna pianificata dagli Stati Uniti, perchè Roscosmos – attraverso dei funzionari- ha ammesso che Gateway, “è troppo centrata sugli Stati Uniti”, a differenza della ISS che da sempre è stato “un progetto veramente internazionale”, in quanto costruita dalle due nazioni ed è stata occupata da russi e americani dal 2000.  

Fonte: Luigi Bignami

Facebooktwitterlinkedin