Nucleo gelido raggiunge la Penisola: freddo e temporali in un mese di maggio”invernale”

Situazione davvero incredibile in questa particolare primavera. A metà di maggio dobbiamo apprezzare qualche raggio di sole sul Piemonte occidentale, sulla Val D’Aosta e sulla Lombardia, ma bisogna sempre fare attenzione a possibili rovesci e temporali anche di forte intensità sulla Sardegna e più deboli moderati sul Nord Est in discesa verso l’Emilia Romagna

Il quadro meteorologico è in peggioramento anche al Centro e al Sud, con rovesci di pioggia e temporali, accompagnati localmente anche da qualche grandinata.

Le temperature subiranno un ulteriore calo grazie al nucleo freddo proveniente dall’area scandinava che si sentirà particolarmente sulla pianura padana ma anche nelle regioni centrali e meridionali.

Non mancheranno possibili fiocchi di neve dai 1000 metri di quota lungo l’Appennino settentrionale.

La colonnina di mercurio rimarrà perciò ancora al di sotto delle medie del periodo, ricordiamoci che siamo ormai praticamente ad un passo dall’estate meteorologica, mancano appena 15 giorni, e siamo davvero indietro tant’è che probabilmente quando scoppierà il caldo ci sarà uno sbalzo incredibile.

Fonte: Meteogiuliacci

Fonte: meteogiuliacci