LA COMETA ATLAS SI SBRICIOLA E LA COMETA SWAN ARRIVA NEI CIELI PER FARSI OSSERVARE

La cometa ATLAS, che un mese fa sembrava potesse evolversi nella prima cometa davvero luminosa ad occhio nudo in un decennio, sta cadendo a pezzi frammentandosi in diversi parti, disperdendosi rapidamente e non lasciando abbastanza materiale per produrre qualsiasi tipo di esposizione significativa. Ma, lo stesso giorno in cui ATLAS si è iniziata a disgregare, l’astronomo dilettante Michael Mattiazzo ha scoperto una nuova cometa, chiamata SWAN, mentre osservava i dati dell’Osservatorio solare e eliosferico della NASA (SOHO).  La domanda è: SWAN si evolverà in un oggetto luminoso da essere visibile a occhio nudo? La risposta è: “forse”. Come ATLAS, la cometa SWAN sembra essere una cometa relativamente piccola. Passerà più vicino alla Terra il 12 maggio a una distanza di 51,8 milioni di miglia (83,3 milioni di chilometri) e sarà nel punto più vicino al sole (chiamato perielio) il 27 maggio, quando sarà 40 milioni di miglia (64,4 milioni di km) dalla nostra stella. Supponendo che la cometa SWAN continui a illuminarsi al ritmo attuale, potrebbe raggiungere la terza magnitudine durante l’ultima settimana di maggio. Ciò renderebbe abbastanza luminoso da essere visibile ad occhio nudo proprio quando quelli di noi nell’emisfero settentrionale potrebbero avere l’opportunità di vederlo, entrambi molto bassi nel cielo ovest-nord-ovest dopo il tramonto e di nuovo molto bassi nel cielo est-nord-est prima dell’alba. 

Fonte: Luigi Bignami