Emozioni “spaziali”a Como per commemorare il cinquantesimo anniversario dal primo sbarco sulla Luna

In occasione della Giornata Internazionale della Luce a Como tra le tante manifestazioni organizzate una è stata dedicata alla commemorazione dei 50 anni dal primo storico sbarco sulla Luna. Al Teatro Sociale l’Astronauta Paolo Nespoli sul palco – insieme ai giornalisti Silvia Rosa Brusin e Piero Bianucci – si è collegato via skipe con il grande Piero Angela e, con un pizzico di malinconia, quest’ultimo ha detto di essere tornato di recente alla Nasa, negli Stati Uniti constatando che, mentre una volta quei luoghi erano affollatissimi, ora sono vuoti e la gente sembra perso il grande interesse e l’attrazione per queste missioni tanto incredibili quanto affascinanti.

Nel 1969, quando ci fu l’allunaggio, Nespoli aveva soltanto 12 anni. Oggi è l’astronauta italiano più conosciuto. Al Teatro Sociale ha auspicato un rinnovato slancio per le esplorazioni spaziali in previsione di un futuro dedicato all’esplorazione marziana.

Fonte: La Provincia