EARTH DAY 2020: LA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Il 22 aprile 1970 veniva istituita la Giornata mondiale della Terra, promossa dall’ONU, su iniziativa dell’ambientalista e pacifista John McConnell. Dunque, l’Earth Day 2020 quest’anno ha compiuto 50 anni. Nata per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali del Pianeta, nel tempo, la Giornata della Terra è diventata negli anni anche un avvenimento educativo ed informativo.

La Giornata mondiale della Terra si basa sul principio che tutti, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dall’area in cui vivono o dalle condizioni economiche, hanno il diritto etico a un ambiente sano, equilibrato e sostenibile. E per vendicare questo aspetto fondamentale dell’evento, anno dopo anno sono state sempre di più le manifestazioni in tutto il Pianeta a partire dalla prima e storica del 22 aprile del 1970, quando circa 20 milioni di americani si mobilitarono in una storica manifestazione a difesa della Terra.

Earth Day 2020 acquisisce un significato particolarmente forte perché la data cade proprio nel momento di massima espansione globale della pandemia di Covid-19. Quindi, se da un lato non saranno possibili eventi come manifestazioni, cortei e concerti live, dedicati, dall’altro celebrare questa giornata ha proprio ora un impatto di maggiore interesse per tutti, ossia il rapporto tra uomo e Natura, in ciascuna delle sue forme, dalla più grande alla più piccola e invisibile, come, appunto, i virus.

Fonte: Corriere.it