CURIOSITY HA RILEVATO METANO PER LA SECONDA VOLTA

il segnale è arrivato mercoledì scorso e la quantità è davvero sorprendete. Il primo rilevamento di metano era di 7 parti per miliardo, mentre questa volta il valore misurato è di ben 21 parti per miliardo. Sono quantità piccolissime, ma comunque di grande interesse, soprattutto per il fatto che recentemente autorevoli ricercatori italiani avevano ufficialmente affermato che non c’è metano nell’atmosfera di Marte. E allora dove va il metano che ha rilevato per due volte Curiosity? La domanda è di grande interesse perché il metano potrebbe essere di origine biologica. E guarda caso lo si è rilevato sempre in estate. In queste ore gli scienziati hanno stravolto i piani di lavoro del rover, per cercare altri segni di metano e al più presto si dovrebbero avere altri interessanti risultati. 

Fonte: Luigi Bignami