Curiosity dopo il reset funziona normalmente

Lo scorso venerdì 15 febbraio al veicolo marziano della Nasa Curiosity, è successo un piccolo intoppo che ha interrotto momentaneamente le attività pianificate e, per evitare eventuali danni irreparabili, la Nasa ha attuato un reset del computer che ha attivato in automatico la modalità sicurezza, ritornando poi, successivamente  perfettamente operativo. Sono piccoli problemi che possono accadere, ma l’apprensione e tanta: visto la recente perditadel “fratello” di Curiosity, Opportunity. . Per tutto il weekend del 16 e 17 febbraio Curiosity ha inviato e ricevuto dati tecnici, che il team ha iniziato ad analizzare per cercare di individuare la causa del problema.

Nonostante il riavvio il rover resterà comunque in pausa per un breve periodo di tempo, fino a quando il problema non sarà meglio compreso dai tecnici, limitando i comandi al veicolo per minimizzare modifiche alla memoria proprio per non distruggere alcuna prova di ciò che potrebbe aver causato il reset.