CHI E’ GIORGIO SACCOCCIA PROSSIMO NUMERO UNO DELL’ASI

Il successore del commissario Piero Benvenuti alla guida dell’Asi sarà l’ingegnere Giorgio Saccoccia. Manca solo l’ufficializzazione, ma, secondo quanto trapela da diverse fonti media sicure, Saccoccia prenderà a breve il posto del Presidente Roberto Battiston,

La situazione che il nuovo Presidente si troverà davanti è delicata. Il nostro Paese è in un momento di forte crescita grazie alle industrie nazionali che coprono oramai dai lanciatori alla strumentistica, dalle telecomunicazioni satellitari ai rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale. Non si tratta poi solo delle grandi industrie ormai “storiche”, ma anche di parecchie medie industrie che si sono fatte avanti soprattutto nel promettente mercato dei piccoli satelliti, dove peraltro l’Italia è presente anche con progetti di lanciatori Vega nuovi, di caratteristiche al top ma costo contenibile. 

Tutto questo andrà difeso e discusso alla prossima ministeriale, ossia la riunione dei ministri europei competenti per lo spazio, che deciderà le politiche dei prossimi anni, un contesto in cui ci si gioca il progresso dei mesi e anni a venire in un confronto, specie con Francia e Germania, in cui i rappresentanti dei vari Paesi sono agguerriti come in poche altre occasioni, dato che si tratta di favorire la propria industria in un settore trainante nell’immediato futuro.

Comunque sia il nuovo presidente ha preparazione ed esperienza all’altezza del compito. Nato nel 1963 a Belluno, una laurea in ingegneria aerospaziale a Pisa e un master in business administration in Olanda, Giorgio Saccoccia è arrivato ai massimi livelli dell’Esa dato dove attualmente era a capo del settore propulsione spaziale di Estec, il Centro europeo per la ricerca la tecnologia applicata allo spazio.