Antartide Spazio e Clima: quando l’ingegneria non ha limiti

L’astronauta Umberto Guidoni, l’ingegnere capo missione Chiara Montanari – prima italiana a capo di una missione in Antartide- e il tecnico Vincenzo Masullo – esperto di clima – saranno i relatori d’eccezione dell’evento nazionale “Antartide, Spazio e Clima: quando l’ingegneria non ha limiti” organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como, che si terrà a Cernobbio nel centro congressi di Villa Erba, il prossimo venerdì 31 maggio alle ore 17,30 (ingresso gratuito previa iscrizione al sito www.ordingcomo.org).

Oltre a richiamare i rappresentanti di tutti gli Ordini degli Ingegneri d’Italia e del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, l’evento sarà aperto a tutta la cittadinanza con lo scopo di mostrare ai partecipanti che l’ingegneria non si limita solo al campo delle costruzioni, degli impianti o della produzione industriale, ma è a servizio di tutto ciò che ci circonda. Come spiega Mauro Volontè – Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como -. “ogni opera è pensata, progettata e diretta da un ingegnere e ancor più particolare e importante è il ruolo dell’ingegneria in ambienti estremi come l’Antartide e lo Spazio, dove sono richieste molteplici specializzazioni in grado di dialogare per portare a termine gli obiettivi di ogni missione”.
L’iniziativa dell’Ordine è sostenuta dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri, con il Presidente Nazionale, Armando Zambrano che sarà presente a Villa Erba, insieme ai Consiglieri Nazionali e ai Presidente degli Ordini degli Ingegneri d’Italia con i loro delegati.
Como sarà così per due giorni la “Capitale dell’Ingegneria italiana”, infatti, il giorno successivo, sabato 1 giugno, presso la Sala Bianca del Teatro Sociale di Como, seguirà l’Assemblea dei Presidenti e, in contemporanea, l’Assemblea del Network Giovani Ingegneri.
Il Consiglio dell’Ordine ha fortemente voluto questo appuntamento per presentare a tutti i colleghi che arriveranno da tutta Italia la bellezza del territorio, ma anche per far comprendere alla cittadinanza l’importanza che riveste l’ingegneria nella società.