Accadde il 14 febbraio 1927

Nel 1927, anno di raid e primati, il Tenente Colonnello Francesco De Pinedo rafforzò l’idea di cimentarsi in una nuova sfida aviatoria: la traversata fino al Sud America e il successivo sorvolo del continente americano, da Sud a Nord, per un percorso totale di circa 44mila Km. 
Il velivolo prescelto per l’impresa, denominata “Crociera delle due Americhe”, fu un idrovolante Savoia Marchetti S.55 battezzato “Santa Maria”.
De Pinedo decollò il 13 febbraio del 1927 da Elmas insieme al Capitano Carlo del Prete ed al motorista Vitale Bacchetti, costeggiò a tappe la costa africana e, dopo la traversata dell’Oceano Atlantico, giunse a Porto Natal, in Brasile, il 22 febbraio.