A Cervia l’annuale addestramento del comparto Operazioni Speciali della 1ª Brigata Aerea

Si è conclusa venerdì 5 aprile, sulla base aerea di Cervia, la “Tende e Scaglia 2019”, annuale esercitazione dell’Aeronautica Militare organizzata dalla 1ª Brigata Aerea Operazioni Speciali (1ª B.A.O.S.) che ha avuto lo scopo di consolidare le capacità d’integrazione acquisite dagli assetti del comparto Operazioni Speciali tra loro e con assetti provenienti da altri Reparti operativi.

A questo va aggiunto l’obiettivo di elevare il livello di addestramento del personale nell’ambito della Logistica Operativa affinché possano essere conseguiti i migliori risultati complessivi in termini di integrazione, tempestività, efficienza ed efficacia d’intervento, per tutte le operazioni in cui la Forza Armata può essere chiamata a intervenire, sia in territorio nazionale che nelle operazioni militari all’estero.

L’attività addestrativa, svoltasi nella sua parte esecutiva dal 25 marzo al 5 aprile, ha rappresentato un’occasione unica per l’integrazione di diverse capacità operative, sia di giorno che di notte, con l’effettuazione di missioni operative e la realizzazione di un campo in condizioni analoghe ad un rischieramento in Teatro Operativo.

La Tende Scaglia, nel panorama delle attività esercitative della Forza Armata, assume sicuramente un ruolo di primaria importanza in quanto consente a tutte le forze del comparto Operazioni Speciali di testare cooperazione ed interoperabilità in un contesto multidimensionale con velivoli ad ala fissa, elicotteri e forze terrestri operanti in maniera sinergica.

La 1ª Brigata Aerea Operazioni Speciali ha il compito di assicurare la qualifica e l’addestramento, basico ed avanzato, delle forze di superficie ed aeree alle sue dipendenze, al fine di integrare le componenti di Forza Armata dedicate alle Operazioni Speciali e di predisporre e approntare pacchetti capacitivi da mettere a disposizione dell’Aeronautica Militare e del Paese, con capacità complete di pianificazione ed attuazione di operazioni speciali e convenzionali, sia in contesto nazionale sia internazionale, perfettamente integrabili con le capacità espresse dalle altre Forze Armate del Paese e della NATO.

Fonte: AM

Fonte: AM
Facebooktwitterlinkedin